Seguace spirituale di Gandhi pose le basi politiche per la nascita del movimento nazionalista pacifista, prendendo parte a movimenti di non cooperazione che lo portarono alla reclusione e alla successiva consacrazione come leader del movimento dell’indipendenza insieme a Gandhi. Grazie alla vicinanza con il leader pacifista, si accostò alle problematiche della popolazione indiana battendosi per l’indipendenza del suo popolo. Visitò quasi tutta l’Europa dando spazio alla politica internazionale che ha influenzato l’India fino ai giorni nostri.

Details