Tra i molti materiali utilizzabili per lavoretti creativi fai da te, il fimo è sicuramente uno dei più amati: questa pasta di origine sintetica, infatti, è fantastica per essere lavorata fino a creare oggetti delle forme e dai colori più vari.

Il fimo, infatti, ha una consistenza simile a quella della plastilina e Das ma a differenza di queste due, il materiale è termoindurente, ossia al contatto con una certa quantità di calore s’indurisce e diviene lucido. Proprio per questa sua caratteristica, questa pasta può essere modellata e lavorata infinite volte, poiché non indurisce a contatto con l’aria ma solo se cotta in forno.

Gli artisti più esperti amano scolpire il fimo con le mani, per creare orecchini, collane, portachiavi e suppellettili originali, ma se siete meno esperti, o avete bisogno di forme particolari, possono essere un grande aiuto gli stampi per fimo, ovvero delle forme incise nel silicone o nella plastica che vi permetteranno di ottenere dei piccoli capolavori.

Che cosa sono gli stampi per il fimo e a cosa servono

Grazie alla caratteristica antiaderenza e alla grande resistenza termica, gli stampi in silicone sono diventati usatissimi in cucina, ma anche nel campo del modellismo: trattandosi di un materiale molto flessibile, questi stampi non si rovinano, sono facili da riporre e, soprattutto, permettono di estrarre il proprio lavoro senza che si attacchi e che si rompa.

La bellezza degli stampi in silicone, oltre alla loro praticità, è la quantità di forme disponibili: si trovano fiori, animaletti, coni gelato, visi per realizzare le bamboline e ogni genere di modello immaginabile. Un vero aiuto se si devono realizzare dei lavori in serie, o se si inizia a lavorare il fimo per la prima volta.

Utilizzare gli stampi in silicone per il fimo è davvero facilissimo: basta scaldare, per prima cosa, la pasta tra le mani, e lavorarla per circa un minuto. Una volta che è diventata molto morbida, si vanno a riempire gli stampini modellando in modo che aderisca alla perfezione e che non ci siano crepe nel prodotto, altrimenti dopo essere stato cotto potrebbe rompersi.

A questo punto non rimane che procedere con la cottura e, una volta terminato il processo, estrarre gli oggetti dallo stampo, che verranno fuori senza problemi e senza rovinarsi.

Tipologie di stampi e dove acquistarli

Gli stampi per fimo in silicone sono sicuramente i più diffusi e utilizzati, ma ne esistono anche di altri tipi: sono molto acquistati, per esempio, anche gli stampi di plastica dura, realizzati appositamente per essere introdotti i forno per la cottura.

In ogni caso, qualunque sia il tipo di stampo che andrete ad acquistare, fate attenzione che riportino il marchio CE per assicurarvi che non siano realizzati con materiale tossico.

Per acquistare il fimo e gli stampi appositi, le opzioni sono due: ci si può recare in un negozio di hobbystica o fai da te, oppure ci si può affidare al web: oggi, infatti, i principali negozi specializzati in arti creative e i principali portali e-commerce hanno una vasta scelta sia di paste colorate che di stampi.