Quando abbiamo bisogno di chiamare qualcuno, sia in Italia sia all’estero, la prima cosa da fare è conoscere il prefisso telefonico che identifica la zona che dobbiamo contattare.

Questo perché, senza il prefisso, è impossibile far partire una telefonata: si tratta, infatti, di un codice numerico obbligatorio che si pone prima del numero di telefono vero e proprio, e che serve a identificare l’area di appartenenza geografica del numero che stiamo contattando, oppure serve a identificare un particolare operatore o una certa categoria specifica di servizi.

Ogni paese ha due tipi di prefissi: uno internazionale che lo identifica verso le altre nazioni, e uno nazionale, che può a sua volta suddividersi in tanti prefissi diversi a secondo della divisione del territorio.

Prefissi telefonici: come si dividono

Il piano regolatore telefonico nazionale divide la rete italiana in 232 distretti, ognuno dei quali ha un suo prefisso che indica il luogo geografico a cui appartiene il comune di appartenenza.

Nella maggior parte dei casi, il prefisso è una cifra unica formata da tre o da quattro numeri, tranne che in due eccezioni: due città italiane, infatti, hanno il prefisso telefonico composto da sole due cifre, e sono Roma e la sua area e Milano e la sua area.

Un’altra eccezione particolare è quella di Campione d’Italia, un paese che appartiene all’Italia ma che è completamente circondato dal territorio svizzero, trovandosi sulle rive del Lago di Lugano: in questo caso, proprio per la sua collocazione geografica, il suo prefisso telefonico è 004191.

A livello internazionale, invece, il prefisso telefonico indicativo dell’Italia è 0039: se quindi, dall’estero, dovete chiamare qualcuno che si trova in Italia, dovrete far precedere al numero da chiamare questa specifica cifra numerica.

Prefisso 0522: città e comuni di appartenenza

Il prefisso telefonico 0522 appartiene alla zona di Reggio Emilia, che a sua volta appartiene al distretto territoriale di Bologna. Questo codice si applica alla città di Reggio Emilia e alla sua provincia quasi per intero, ovvero a 41 comuni compresi nelle tre aree locali di Castelnovo ne’ Monti, Guastalla e Reggio Emilia.

Solo i comuni di Castellarano e le frazioni orientali del comune di Casalgrande non rientrano in questo gruppo, e hanno dei prefissi diversi da quello di Reggio Emilia.

I comuni che sono compresi sotto il prefisso 0522, nel dettaglio, sono: Albinea, Bagnolo in Piano, Baiso, Bibbiano, Boretto, Brescello, Busana, Cadelbosco di Sopra, Campagnola Emilia, Campegine, Canossa, Carpineti, Casalgrande, Casina, Castelnovo di Sotto, Castelnovo ne’ Monti, Cavriago, Correggio, Fabbrico, Gattatico, Gualtieri, Guastalla, Luzzara, Montecchio Emilia, Novellara, Poviglio, Quattro Castella, Reggio Emilia, Reggiolo, Rio Saliceto, Rolo, Rubiera, San Martino in Rio, San Polo d’Enza, Sant’Ilario d’Enza, Scandiano, Toano, Ventasso, Vetto, Vezzano sul Crostolo, Viano e Villa Minozzo.