Gli amanti delle corse sportive o delle macchine modificate trovano modi sempre nuovi di potenziare le loro vetture: una delle prime apportate, e una delle più utilizzate, è l’installazione di un filtro aria sportivo. Si tratta di una modifica semplice e alla portata di tutti, ed è apprezzata perché dovrebbe portare un aumento delle prestazioni del motore e anche un lieve cambiamento a livello di suono.

Ricordiamo ovviamente che tutte le migliorie sportive apportate a un’automobile che deve circolare su strada, devono rientrare nelle norme del codice della strada: tra i limiti imposti c’è quello dello scarico, che non deve essere rumoroso sopra i decibel consentiti, e quello del motore, cui sono consentiti interventi che ne aumentino di poco la potenza.

Cosa sono i filtri aria sportivi

I filtri aria sportivi sono degli elementi che permettono un flusso di aria maggiore, motivo per il quale spesso vengono presi in considerazione anche nel campo agonistico: la presenza di un filtro aria sportivo, infatti, permette un maggiore ingresso di aria nell’airbox rispetto a un filtro in poliestere commerciale standard, e inoltre i migliori sono lavabili e riutilizzabili anche per un numero di chilometri molto superiore a quelli della vettura stessa.

Installare un filtro di questo genere è semplice, e si può eseguire facilmente nel garage di casa, ma ricordiamo che per avere le prestazioni ricercate serve rimappare la centralina, perché bisogna spiegare al motore che l’aria che entra è corretta, e questa è una modifica che potrebbe cambiare il comportamento dell’auto.

Inoltre, dopo aver applicato un filtro aria speciale come questo, è necessario sostituire lo scarico originale con uno sportivo, in modo che la maggiore quantità di aria che entra sia bilanciata da quella in uscita.  I filtri aria sportivi possono essere applicati anche su veicoli diesel, anzi: essendo questi dotati di un filtro d’aria speciale, montarli su questo tipo di automobile rende benefici molto maggiori rispetto che a un motore a benzina.

I pro e i contro dei filtri aria sportivi

Installare un filtro aria sportivo, quindi, aumenta le prestazioni del veicolo: trai migliori in circolazione sul mercato ci sono quelli della K&N, che è la marca usata anche nel campo delle corse automobilistiche, e sono molto amati perché la qualità dei materiali impiegati è di altissimo livello.

Un filtro sportivo K&N, infatti, ha una durata molto superiore a uno standard, pur presentandosi nelle stesse dimensioni: questo è dovuto al materiale con cui è costruito, un tessuto inglobato in una rete metallica che ha una lunga durata, ma che richiede una pulizia ogni tot chilometri.

Il kit per la pulizia del filtro sportivo K&N può essere comprato in un negozio di autoricambi: attenzione ad assicurarsi che sia originale, perché l’utilizzo di aria compressa o altri detergenti come nafta o detersivi potrebbe rovinare la fibra, o creare un passaggio per aria non filtrata e quindi un pericolo altissimo.

Per quanto riguarda invece gli aspetti negativi dell’installazione di un filtro aria sportivo, molti hanno riscontrato un effettivo aumento dei consumi reali della vettura. Inoltre, il prezzo di un filtro di questo genere è di circa quattro o cinque volte superiore al prezzo di un filtro standard.