Con la terminologia decatleta si intende uno sportivo polivalente atleta della disciplina del decathlon. Quest’ultima raggruppa atleti sia femminili che maschili, all’interno di 10 differenti gare, parte dell’atletica leggera. Il decathlon rientra all’interno delle competizioni multiple. All’interno delle competizioni internazionali il decatleta è rappresentato dallo sportivo maschile, mentre la disciplina dedicata alla categoria femminile viene ribattezzata in eptathlon.

Caratteristiche del decathlon

Il decathlon viene svolto in due giornate complessive di competizioni. Ogni giornata si suddivide in 5 gare ciascuna, comprendo nella prima fase le discipline sportive: 100 metri piani, salto in lungo, getto del peso, salto in alto, 400 metri piani; nella seconda fase: 110 metri ostacoli, lancio del disco, salto con l’asta, lancio del giavellotto, 1500 metri piani.

Ad singola gara viene associato un punteggio ai rispettivi partecipanti decatleti, secondo quanto regolamentato dalle tabelle certificate dalla IAAF. Una volta disputate tutte e 10 le prove il decatleta a punteggio più alto si aggiudica la vittoria della competizione di decathlon.

Nell’atletica leggera il decathlon rappresenta la disciplina più completa in assoluto, integrando la velocità, la resistenza e il salto. Ogni decatleta presenta specifiche caratteristiche poliedriche di velocità ed esplosività. L’ultima delle prove previste nel decathlon, corrispondente ai 1500 metri piani, richiede abilità di resistenza differenti dal resto delle competizioni.

Il decathlon fu elaborata per la prima volta nel 1911 da una commissione svedese, disputato l’anno successivo all’interno delle Olimpiadi di Stoccolma. Antagonista del decathlon è la disciplina sportiva dell’all around americano, mentre nel più lontano 1906 fu inaugurato il pentathlon in occasione dei Giochi intermedi di Atene con le seguenti competizioni: salto in lungo, lancio del giavellotto, 200 metri piani, lancio del disco e lotta greco-romana.

I decatleti più celebri

Tra i decatleti più celebri che la storia ricorda è d’obbligo citare il britannico Daley Thompson, salito più volte sul podio negli anni Ottanta. L’atleta statunitense Dan O’Brien è stato invece il campione indiscusso di decathlon degli anni Novanta, mentre negli ultimi anni i decatleti più indiscussi sono stati Tomáš Dvořák e Roman Šebrle.

Il decathlon femminile conta decatleti celebri come la lituana Austra Skujytė, detentrice del record mondiale con 8.358 punti ottenuti al meeting di Columbia il 15 aprile del 2005.

Al congresso di Edmonton del 2001 sono stati riorganizzati i punteggi e le competizioni, invertendoli rispetto alla categoria maschile in: 100 metri, lancio del disco, 400 metri, 100 metri ostacoli, salto in lungo, getto del peso, salto in alto, 1500 metri, salto con l’asta, lancio del giavellotto.