Diecimiglia del Garda è una gara internazionale di corsa su strada, promossa dal “Gruppo Sportivo Dilettantistico Montegargnano”, che si è tenuta per la prima volta nel 1974, e nel 2018 è arrivata alla 45° edizione.

L’Associazione “Gruppo Sportivo Dilettantistico Montegargnano”

Per capire come è nata la corsa, è bene partire dall’associazione che l’ha promossa. Fondata nel 1972, il suddetto gruppo è nato a Gargnano, in provincia di Brescia, apolitico e senza fini di lucro, il cui scopo è di promuovere, propagandare ed esercitare lo sport, in gare su strada, a fini agonisti e ricreativi (secondo quanto stabilito dallo statuto dell’associazione).

Tuttavia, l’associazione non organizza solo gare di corsa, ma anche altre attività sportive. Nell’anno della sua fondazione, ad esempio, ha organizzato anche un torneo di Ping Pong per i giovani di Montegargnano ed un torneo di calcio, della durata di sei giornate.

La gara di Diecimiglia del Garda

La corsa si tiene a Navazzo, un comune del Gargnano, e si snoda intorno al suo anello stradale. Le gare si suddividono per categorie: nella categoria di Amatori, uomini e donne, la corsa prevede cinque giri, quella degli Assoluti Femminile, sempre cinque giri, e quella degli Assoluti Maschili, dieci giri. Nel 2017, si sono presentati alla corsa ottocento atleti.

All’inizio, erano solo gli italiani a partecipare, ma le cose cambiare soprattutto negli anni Ottanta, grazie anche ad una sorta di “gemellaggio” con una gara podistica portoghese, a Nazaré, a cui parteciparono degli atleti che già gareggiavano alla Diecimiglia del Garda.

Alla gara possono partecipare atleti ed atleti affiliati alla FIDAL e possessori della RUNCARD, che siano in valida per la data della gara, prevista in agosto.

Ci si può iscrivere tramite e-mail o fax, all’indirizzo di posta elettronica iscrizioni@fidalbrescia.it e al numero 0305109982, allegando alla richiesta la tessera d’atleta ed il certificato medico. La conferma e il pagamento dell’iscrizione, di sei euro, deve avvenire in segretaria prima della partenza.

Il programma prevede di ritrovarsi al mattino al campo sportivo di Navazzo. Si inizia con le corse giovanili, per poi passare a quello degli adulti.

I vincitori, ovvero i primi quindici classificati, ricevono dei Montepremi in denaro. Gli uomini possono percepire da un massimo di trecento ad un minimo di cinquanta euro, mentre la vincitrici della categoria femminile dai duecento ai cinquanta euro.

Questo genere di gara, permette agli atleti italiani di confrontarsi anche con gli stranieri, permettendo di stabilire dei legami solidali, che dovrebbe essere lo scopo di ogni gara sportiva.