Chi è e come si chiama il dio creatore?

Il nome di Dio è una tematica estremamente complessa e che ha occupato pagine e pagine di teologia e di studi filosofici. Ogni religione ha interpretato e studiato secondo le proprie credenze il nome del Dio Creatore, che secondo ogni religione – anche se la narrazione cambia a seconda del credo – è colui che ha creato la terra e gli uomini, gli animali e la natura tutta.

Ma Dio ha un nome oppure no?

Le tre grandi religioni monoteistiche, islam, cristianesimo, ebraismo ritengono che esista solamente un dio, entità unica, creatore del cielo, della terra e dell’umanità.

Secondo la tradizione ebraica, che poi hanno adottato anche i cristiani – dato che ebrei e cristiani hanno in comune il Vecchio Testamento, la prima parte della Bibbia – Mosè avrebbe chiesto a Dio il suo nome, e Dio avrebbe risposto «io sono colui che sono» (cfr. Es 3,13-14). Poi nell’Es 6,2-3 c’è l’espressione «io sono YHWH». Si tratta di un nome composto da quattro consonanti del verbo essere, e che gli ebrei, per una questione di rispetto, ritengono impronunciabile.

Secondo la tradizione si pronuncerebbe Yahwè, ma gli ebrei, appunto perché non osano pronunciarlo, ne parlano come “Adonai”, Signore in ebraico.

I Testimoni di Geova hanno forzato il termine Yahwè e lo hanno trasformato in Geova.

Invece i cristiani chiamano il Creatore Dio e suo figlio Gesà Cristo, detto anche Kyrios, Signore.

I cristiani credono in un solo Dio che è anche trino. Trino ed unico, questo è uno dei dogmi della fede cristiana: la Trinità è rappresentata da Padre (Dio), Figlio (Gesù Cristo) e Spirito Santo, che sono però una sola cosa ed assieme tre distinte. Si tratta di un dogma, incomprensibile alla logica umana: ma si tratta appunto di una persona unica, motivo per cui il Cristianesimo è una religione monoteista.

Per i Musulmani invece la divinità unica descritta nel Corano, il loro libro sacro, è Allah.

Allāh deriva da una radice arabo semitica che indica “il Dio”, inteso appunto come Dio Supremo, come entità che ha creato ogni cosa (Khāliq al-samāwāt wa l-arḍ, creatore del cielo e della terra). In realtà nell’Islam Allah ha ben 99 nomi, i cosiddetti “bei nomi” (al-asmāʾ al-ḥusnā) che attestano le sue qualità e i suoi poteri.

Per i musulmani esiste solamente un Dio, e spesso si è discusso se per i cristiani, ebrei e musulmani si potesse parlare di un Dio unico, il che sarebbe da escludere, perché ciascuno lo caratterizza in modo diverso quando non incompatibile.