Come cucinare senza aglio e cipolla

In cucina ci sono ingredienti che sono delle vere e proprie istituzioni. Alcuni degli ingredienti che hanno un uso pressoché universale, non solo in Italia ma in tanti altri Paesi del mondo, sono due alimenti condimento per eccellenza: l’aglio e la cipolla.

C’è poco da fare, o si amano o si odiano: queste due verdure sono usate per insaporire i soffritti, per cucinare la carne, per dare un tocco di gusto alla pizza, per zuppe, per mille piatti diversi e sono gustosi anche in insalata. Tuttavia ci sono anche delle persone che non sopportano il gusto di aglio e cipolla, o che non ne tollerano l’odore, o ancora che sono semplicemente intolleranti o allergici e quindi devono farne a meno per forza.

Perché ci sono moltissime altre spezie che possono insaporire bene i piatti anche senza usare aglio e cipolla.

Ad esempio è possibile cucinare alcuni gustosi piatti, di cui taluni molto tradizionali, senza aglio e cipolla. Vediamo qualche consiglio.

  • Ragù di carne senza aglio e cipolla. Vi sembra impossibile? Non lo è. Basta fare un tratto di sedano e di carote come base e sfumare poi con il vino. Inoltre assieme alle verdure, se si vuole dare un tocco di sapore in più, è anche possibile aggiungere il grasso del prosciutto crudo.
  • Ma non solo. Si può preparare anche un buon pesto, il tradizionale condimento ligure, senza aglio. Ultimamente poi in commercio si trovano tantissimi negozianti che vendono pesti pronti senza aglio per le persone intolleranti o che non lo amano, ma potete anche farlo voi. Come?
    Prendete 100 grammi di basilico ligure, 50 di parmigiano, 30 grammi di noci, 40 grammi di pinoli, 50 grammi di pecorino romano. Serve anche un bicchiere di olio extra vergine di oliva e sale.
    Lavate ed asciugate il basilico, mirate assieme al formaggio a pezzettini, noci sgusciate e pinoli, un poco di sale. Fate passare tutto nel mixer e mentre sta frullando, aggiungete con lentezza l’olio extra vergine di oliva.
    Spegnete quando il composto sarà gonfio e emulsionato bene.
    Puoi usare subito il pesto o metterlo in un vasetto di vetro in frigo, coperto di olio, o congelarlo.
  • Il classico sugo al pomodoro… senza aglio e cipolla e quindi senza soffritto. Lo si può fare, ecco come.
    Vi serve una carota piccola, una foglia di alloro, un cucchiaino di zucchero, foglie di basilico, 800 grammi di pomodori pelati e olio extra vergine di oliva.
    Sbollentate i pomodori e eliminate la pelle, togliete i semi spezzettandoli grossolanamente, mettete nella pentola i pomodori e frullate con il frullatore ad immersione. Unite l’olio, la foglia di alloro, la carota pelata, un cucchiaino di zucchero, un po’ di sale grosso. Lasciate cuocere per un’ora, senza coprire, mescolando ogni tanto.