Dove andare in vacanza: i consigli dei viaggiatori

parigi vacanzeDove andare in vacanza è una scelta che non capita mai a caso, ci si informa, si studiano varie ipotesi, si fa tesoro dei consigli degli amici, si guarda al clima, alla distanza e alla disponibilità economica. Una scelta così può essere facile solo se abbiamo in mano un’offerta imperdibile, che viene incontro a buona parte delle nostre aspettative.

Nonostante il ventaglio di offerte last minute degli operatori, la moltitudine di voli low cost, la scelta rischia di rimanere aggrappata alle certezze a alla poca voglia di sperimentare. Perché non affidarsi allora ai consigli del web? Secondo Trip Advisor, i viaggiatori hanno eletto queste, tra le altre, come mete regine dove andare in vacanza.

Al decimo posto c’è Shanghai, la più grande e importante città della Cina, superiore persino a Pechino, come impatto scenico e rilevanza economica. La città negli ultimi venti anni è profondamente cambiata, essendo una delle zone speciali nelle quali la Cina ha sperimentato il libero mercato. Ma qui si respira la vera Cina ed è per questo che è tanto amata dai turisti.

Siem Reap si trova in Cambogia, nazione pressoché oscura per i turisti italiani, che preferiscono di gran lunga le spiagge imbiancate della Tailandia. Il nome di Angkor può però risultare familiare, perché si tratta della grande città perduta, tra tempi e rovine, dell’antica civiltà Khmer.

Hanoi, Vietnam. Località preferita da turisti asiatici e ricchi europei, simbolo del Vietnam tigre rampante, dall’economia vivace, con un quartiere vecchio da visitare, che richiama il grande passato di questo stato, compresso tra civiltà propria e colonialismo europeo.

Parigi è presumibilmente la città più visitata del mondo, per la sua atmosfera romantica, i suoi palazzi, le sue piazze e i suoi musei. Merita un week end da innamorati, ma piace molto anche a chi ci vive. Rivaleggia con Roma da secoli per bellezza.

Marrakech in Marocco è esotica quanto basta per richiamare turisti nell’Atlante, la zona dell’Africa nord occidentale. Rossa nei colori con i suoi minareti, la città vecchia, i mercati e le moschee, ha un’atmosfera unica, che si sente appena ci mettiamo piede.

Se amate la mitteleuropa Praga è la città ideale, vero punto di contatto e di incontro tra la cultura germanica e quella slava, la capitale della Repubblica Ceca vi stupirà con i suoi ponti sulla Moldava e per il suo centro storico, incluso dall’Unesco nella lista dei patrimoni dell’Umanità.

Pechino e la sua città proibita, Pechino e le sue contraddizioni, un centro storico, chiamiamolo così, che incarna in pieno lo spirito e la filosofia della grande capitale imperiale, rossa, splendente, libera e poi i nuovi centri finanziari. Ma c’è tanto da vedere in questa splendida città.

Londra è la capitale storica di un mondo che non esiste più, coniuga modernismo e tradizioni, è ombelico del mondo e punto di contatto tra popoli. Palazzi, musei, piazze che si susseguono e luoghi dove si ostenta in pieno l’anima british, come Covent Garden.

Roma: duemilasettecento anni di storia non sono abbastanza per descrivere la sovrapposizione di monumenti, fontane, dipinti, piazze, strade che la capitale italiana ha vissuto, nella sua duplice veste di capitale di un vasto impero e della cristianità. E’ una città eterna perché comunica eternità in ogni angolo. Qui si capisce quanto il genere umano ha saputo produrre e avanzare.

Istanbul è stata per secoli la seconda Roma, quando questa cadeva sotto le invasioni barbariche, l’antica Costantinopoli resisteva e si arricchiva di monumenti unici. Poi è diventata Istanbul, capitale di uno dei più grandi imperi della storia moderna. E in questo crocevia geografico si possono ammirare i passaggi delle civiltà, da quella cristiana a quella mussulmana, esemplificati nella maestosa Santa Sofia.