Napoli è da sempre celebre in tutto il mondo per la sua cucina strepitosa, in cui spiccano dolci che sono delle vere e proprie delizie per il palato.

Nonostante ci siano i dolci della tradizione antica a fare i padroni, gli artisti pasticceri della città partenopea sono in grado di sfornare ancora delle novità in grado di conquistare tutti.

È proprio quello che è riuscita a fare la Pasticceria Poppella, una storica attività napoletana che ha avuto l’idea di creare un dolcetto delizioso, soffice e morbido e ripieno di una farcitura irresistibile.

Si tratta dei fiocchetti di neve, così chiamati per la loro morbidezza, per il colore bianco della farcia interna e per la loro delicatezza: da quando Poppella li ha proposti, hanno letteralmente spopolato in tutta la città, diventando un vero e proprio must locale.

Anche se la ricetta originale è custodita gelosamente in segreto, i fiocchetti di neve possono essere replicati anche a casa trovando un modo simile di rendere morbida e invitante la ricetta inventata da Ciro Poppella.

La preparazione dei fiocchetti di neve non è difficile, ma richiede pazienza e grande attenzione nei vari passaggi: se si esegue con cura, i dolci verranno buonissimi!

 Gli ingredienti necessari

Per le brioches

  • 150g di farina di manitoba
  • 100g di farina 00
  • 8g di lievito di birra fresco
  • 30g di burro morbido
  • 100 ml di latte
  • 1 uovo
  • 50g di zucchero
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1 pizzico di sale fino

Ingredienti per la crema

  • 200g di ricotta fresca
  • 200 ml di panna fresca liquida
  • 2 cucchiai di zucchero a velo vanigliato

Il procedimento guidato

Iniziamo il processo per creare i nostri fiocchetti di neve andando a sciogliere il lievito nel latte tiepido insieme a un cucchiaino di zucchero preso dalla quantità necessaria indicata nella lista degli ingredienti.

Intanto, in una ciotola, mettiamo la farina, facciamo un buco al centro e versiamo il resto dello zucchero, il lievito sciolto nel latte e l’uovo, e andiamo a mescolare il tutto con le mani. Dopo una prima impastata che ha raccolto tutti gli ingredienti aggiungiamo anche il burro fatto a pezzetti e, per ultimo, anche il pizzico di sale.

L’impasto va poi trasferito sul piano di lavoro e bisogna continuare a lavorarlo per almeno 10 minuti, fino a quando non sarà una palla elastica, morbida e che non si appiccica alle mani. Una volta raggiunta la consistenza giusta, imburriamo leggermente una ciotola e lasciamo riposare l’impasto per circa 2 ore, coprendolo con pellicola trasparente e un panno.

Trascorso il tempo di posa, dall’impasto dobbiamo ricavare tante piccole palline da 25 g l’una, che andremo ad inserire dentro un pirottino di carta in una teglia da forno: una volta pronte tutte le palline, devono riposare ancora per un’altra ora in modo da favorire la lievitazione.

Passato anche questo tempo, è ora di infornare: spennelliamo le palline con un po’ di latte e le cuciniamo in forno 180° per circa 10 minuti. Attenzione a farle rimanere chiare e soffici, perché se si scuriscono, e quindi di cuociono troppo, perdono la loro leggerezza e saranno troppo dure per essere farcite.

Mentre le palline si cucinano in forno andiamo a preparare il ripieno: in una ciotola uniamo zucchero a velo e la ricotta, mescoliamo tutto e poi, dopo aver montato a parte la panna, aggiungiamo anche questa al composto e conserviamo in frigo fino al momento dell’utilizzo.

Appena le palline saranno intiepidite, mettiamo la nostra farcia in una sacca da pasticcere con la bocchetta lunga e stretta, in pratica quella per farcire anche le bombe, e riempiamo le brioches da sotto, trasferendole man mano su un vassoio.

Una volta finita la preparazione, diamo una spolverata di zucchero a velo e i nostri fiocchetti di neve sono pronti per essere gustati! L’unica accortezza da avere è di consumarli in giornata dato la freschezza della crema che compone il ripieno.