La canzone di Arisa “Controvento” ha vinto a Sanremo nell’edizione del 2014 tra i cantanti Big, ed è stato un grande successo. Di seguito trovi tutti i dettagli. 


Arisa: l’interprete di Controvento

Arisa all’anagrafe si chiama Rosalba Pippa, è nata a Genova il 20 agosto del 1982. E’ diventata famosa dopo la partecipazione a Sanremo del 2009 con il singolo Sincerità che ha vinto il primo premio della categoria Nuove Proposte. Quindi la brava cantante italiana è vincitrice già due volte della famosa kermesse musicale italiana. 

Ha inoltre partecipato anche:

  • nel 2010 con il testo “Malamorenò
  • nel 2012 con la “Notte” dove si è guadagnata il secondo posto
  • nel 2016 con il brano “Guardando il cielo
  •  nel 2019 con “Mi sento bene

Inoltre è stata insignita di altri riconoscimenti tra i quali:

  • il Premio Assomusica
  • due Wind Music Awards
  • il Premio Lunezia
  • una candidatura al Premio Amnesty Italia
  • due candidature al Nastro d’argento nella categoria migliore canzone originale nel 2107 con “Ho perso il mio amore” e l’anno seguente con “Ho cambiato i miei piani”.

Non solo cantante, ma dal 2010 è presente in diversi programmi televisivi:

  • fissa in Victor Victoria – niente è come sembra
  • come giudice in alcune edizione del talent show X-Factor 
  • co-conduttrice della 65esima edizione del Festival di Sanremo

E dal 2011 ha debuttato anche come attrice e doppiatrice.


Il testo di Controvento, il suo significato 

Arisa ha presentato la sua canzone vincitrice al Festival di Sanremo 2014. Il brano è stato scritto e musicato da Giuseppe Anastasi, ex compagno dell’artista, ed è contenuto nell’album “Se vedo te”.

Il brano è passato al primo televoto iniziale del 18 febbraio. Già il giorno dopo era tra i più trasmessi in radio fra i singoli che si sfidavano nella competizione canora. Ed è sempre il 19 febbraio che esce il video della canzone che risulta essere tra i più scaricati su iTunes.

E’ un testo delicato, autentico e profondo che recita la canzone. La metafora è quella di un viaggio controvento per indicare il rapporto di vicinanza di una persona con un’altra, che sia una coppia, un amico o un familiare, in un momento difficile della vita. E’ l’inizio della canzone, la spiegazione al contenuto:

“questa vita lascia i lividi, questa mette i brividi, certe volte è più un combattimento”

E poi la protagonista, nel stare accanto alla persona in difficoltà, svela che è già passata per una situazione dura ed è forse per questo che vuole aiutarla.

“il mondo è contro di te, e tu non sai il perché, lo so, me lo ricordo bene”

Poi parte il ritornello. Segue il messaggio di salvezza e di speranza, di comprensione e di complicità, una forza pazzesca e unica che un altro essere può donare che aiuta ad affrontare anche il peggio. Una soluzione ai problemi

“sono qui per ascoltare, non parlerò se non avrai bisogno”; “risolverò magari poco o niente, ma ci sarò perché così mi sento”. Ognuno poi, può trovare la propria interpretazione personale del testo.