Smettere di fumare velocemente con la sigaretta elettronica

Smettere di fumare è un desiderio che accomuna milioni di fumatori in giro per il mondo e la sigaretta elettronica è attualmente uno degli strumenti più utilizzati per tentare di farlo. Solo in Italia, dal 2012 ad oggi, sono nati migliaia di punti vendita, che hanno contribuito ad innescare un vero e proprio fenomeno di massa ed una moda attorno al mondo dell’e-cig. Cerchiamo di comprendere come la sigaretta elettronica possa realmente aiutare a smettere di fumare in maniera rapida ed efficace.

Si può smettere di fumare?

A tal proposito, il dibattito circa la sua reale efficace è tutt’ora molto acceso. Secondo uno studio dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano, sembrerebbe proprio che, tra i rimedi per smettere di fumare, la sigaretta elettronica sia il migliore. Secondo tale ricerca l’e-cig è in grado di produrre effetti reali e concreti. La ricerca, condotta su 65 fumatori di lungo termine, ha rilevato che il 60% dei soggetti ha effettivamente smesso di fumare.

Anche il dottor Umberto Veronesi, in un’intervista rilasciata diversi anni fa, confermò che se tutti i fumatori di sigarette tradizionali iniziassero a consumare sigarette elettronica senza tabacco, solo in Italia si salverebbero almeno 30mila vite all’anno. Il meccanismo di funzionamento dell’e-cig elimina la combustione di diverse sostanze nocive ed automaticamente diminuisce drasticamente anche i rischi legati al cancro. Per approfondimenti puoi leggere il sito fumodovevoglio.com, molto autorevole riguardo a questo argomento.

La sigaretta elettronica è utile per smettere di fumare?

I liquidi contenuti all’interno delle sigarette elettroniche contengono una concertazione decine di volte inferiore a quella presente delle sigarette tradizionali. Ciò significa che, anche nell’eventualità in cui l’e-cig non riesca a far smettere di fumare in via definitiva, rappresenta in ogni caso un’ottima alternativa al fumo di sigaretta, molto più nocivo e pericoloso per le vie respiratori e per la salute in generale. Se paragonata ad un altro strumento molto diffuso per la lotta al fumo, ovvero il cerotto alla nicotina, la sigaretta elettronica risulta essere molto più efficace, soprattutto quando l’obiettivo finale da raggiungere non è la definitiva astinenza ma la diminuzione del consumo giornaliero. I pochi e non gravi effetti collaterali, come mal di testa ed irritabilità, sono gli stessi del cerotto alla nicotina.

Essendo la dipendenza da fumo per sua natura non gestibile autonomamente dal fumatore, l’efficacia dell’utilizzo della sigaretta elettronica aumenta notevolmente in presenza di precise indicazioni sanitarie. Per tutti coloro che desiderano smettere di fumare, in ogni caso, la sigaretta elettronica, con la sua bassa concentrazione di nicotina, è un ottimo strumento per abituare l’organismo a diminuire in maniera graduale e non netta, il consumo e l’assunzione della nicotina. In commercio è poi disponibile una vasta gamma di aromi che rendono l’impiego dell’e-cig ancora più gradevole.