Oggi si ha un altro approccio con le cure psicologiche perché siamo a conoscenza che la nostra emotività, i piccoli traumi o grandi traumi sentimentali, portano a gravissime conseguenze per tutto l’organismo. In passata la psicologia era qualcosa da tenere tabù, da nascondere.

Per fortuna le cose sono cambiate e sempre più persone vogliono “star bene” ed essere più forti. Tutti possiamo avere la necessità di rivolgerci ad uno psicologo professionista perché i cambiamenti e delusioni della vita o i timori e le paure, sono all’ordine del giorno.

Ci sono drammi personali che possono poi colpirci da un momento all’altro e riuscire a superarli non è facile. Un esempio di quello che diciamo è rappresentato dal Covid che ha creato i bambini e adolescenti Covid, sempre più soli, spaventati e incapaci di socializzare.

Come capire se c’è bisogno di uno psicologo

A tutti capita di dire questa frase: mi serve uno psicologo. Questa battuta non è tanto distante dal vero, ma è necessario che si sappia se realmente si ha bisogno di questo professionista.

I bambini possono avere bisogno di un aiuto quando sono molto timidi, tanto da rimanere muti se qualcuno gli rivolge la parola oppure se non riescono a esprimersi correttamente. La timidezza è un elemento del carattere che deve essere modificato per aiutare la socializzazione.

L’età adolescenziale è quella che porta a tante conseguenze perché si inizia ad avere un proprio carattere e i interessi, oltre ad un cambiamento ormonale che porta alle prime delusioni d’amore e quesiti sul senso della vita.

I soggetti che sono violenti, hanno scatti d’ira incontrollati o che cambiano totalmente il proprio carattere devono chiedere una consulenza per arrivare subito alla radice del problema.

Le persone adulte possono soffrire di depressioni stagionali, vivere momenti di forte tensione e sconforto, piangere senza motivo o non vedere il proprio futuro. Ci rendiamo conto di star male e quando capita si dovrebbe pensare ad una richiesta ad uno psicologo.

A chi chiedere una consulenza

La consulenza è un servizio informativo da chiedere direttamente ad un professionista. In molti Comuni ci sono uffici e consultori gratuiti che permettono di iniziare a parlare e a valutare la situazione personale.

In alternativa informatevi presso l’ospedale di zona per avere delle informazioni per chiedere degli appuntamenti.

Star bene è l’obiettivo

Quando ci si rivolge ad uno psicologo è perché si inizia ad avere una diversa coscienza di sé stessi, si vuole reagire e da qualche parte dobbiamo cominciare. L’ansia, lo stress, gli attacchi di panico, le crisi di pianto e molti altri malesseri, sono tutti stati emotivi che sono dannosi e che danneggiano la vita quotidiana.

L’obiettivo di chiedere una consulenza ad uno psicologo è quella di star bene!