La gomma è largamente impiegata per la realizzazione di tutti quegli articoli tecnici fondamentali nel panorama industriale. Si tratta di componenti che, grazie alle intrinseche proprietà del materiale, garantiscono ad attrezzature e sistemi in cui vengono installati maggiore resistenza e longevità.

Come rifornirsi di articoli tecnici in gomma

La gomma è un materiale comprimibile che dopo essere stato sollecitato può tornare alla sua forma di partenza. Si tratta di un polimero in grado di resistere agli strappi, che non si lacera nemmeno quando è soggetto a grandi sollecitazioni. Motivo per cui gli articoli tecnici in gomma vengono impiegati in ambito industriale anche allo scopo di ridurre l’attrito e gli urti tra le parti metalliche di determinati macchinari o impianti.

L’importanza di questi componenti è determinante, per cui ci si deve sempre accertare di rifornirsi presso realtà di settore in grado di realizzare articoli in gomma di qualità. Ne è un esempio Warca, azienda che mette a disposizione dei propri clienti un ampio catalogo, disponibile anche online, consultabile alla sezione “articoli gomma” del sito ufficiale. In questo modo si avrà immediatamente una visione d’insieme dei prodotti disponibili e dei servizi offerti.

Quanti tipi di gomma esistono?

Con le varie scoperte nel campo dell’industria chimica, attualmente le aziende che lavorano la gomma possono fornire degli articoli tecnici con caratteristiche specifiche e impieghi dedicati. Alcuni esempi sono:

  • Gomma naturale: si estrae da un albero e poi deve subire numerosi trattamenti: per essere stabilizzata, eliminare il cattivo odore e permetterle di mantenere inalterate le sue proprietà anche in presenza di sbalzi di temperatura;
  • Gomma SBR a base di stirene: è molto economica e ha le medesime caratteristiche di quella naturale;
  • Gomma antiolio: viene definita anche NBR perché la sua struttura è modificata aggiungendo molecole di azoto, il cui simbolo chimico è N. Si sceglie per realizzare componenti di macchinari che usano un’abbondante quantità d’olio, in quanto quest’ultimo potrebbe alterare le proprietà della gomma classica;
  • Gomma EPDM: viene definita così perché è addizionata a etilene, propilene e a un altro diene di differente natura. Queste modifiche permettono al materiale di avere una maggiore resistenza quando viene deformato e allungato. Inoltre, subisce meno la degradazione quando esposto agli agenti atmosferici e a particolari sostanze chimiche;
  • Elastomeri di fluoro-olefine: si tratta delle gomme più resistenti e costose che esistono, sono impiegate per componenti che devono essere usati in ambienti in cui la percentuale di ossigeno è molto alta.

Gli articoli tecnici in gomma più impiegati dalle aziende

Gli articoli in gomma vengono realizzati mediante apposite macchine a controllo numerico (CNC) o utilizzando sistemi per lo stampaggio: è fondamentale che la forma e fattura di questi articoli sia perfetta affinché possano essere installati correttamente sui vari macchinari, per ultimare l’assemblaggio.

Tra gli articoli tecnici in gomma più impiegati in ambito industriale troviamo:

  • Rulli: strutture cilindriche usate per far scorrere il prodotto semilavorato o per entrare in contatto con una materia prima particolarmente delicata, si usano spesso nelle cartiere;
  • Manicotti: tubi flessibili in grado di raccordare vari pezzi di uno strumento;
  • Guarnizioni: indispensabili per isolare alcune parti del macchinario ed evitare la fuoriuscita di liquidi;
  • Antivibranti: piedini e spessori che riducono la vibrazione di un sistema quando viene poggiato su un piano duro;
  • Racla: strisce di gomma che servono per lo stampaggio dei tessuti;
  • Paracolpi: tamponi in grado di attenuare impatti troppo violenti;
  • Ruote: per far muovere le strumentazioni su pavimenti industriali;