Una delle maggiori comodità quando si tratta di denaro e del suo deposito è scegliere una soluzione online, in cui comodamente da casa è possibile visualizzare in ogni momento i propri movimenti ed effettuare ogni versamento dal proprio pc. Due tipologie di conti che stanno avendo molto successo nell’ultimo periodo, sono rispettivamente: Conto Web Sella e il conto di Credit Agricole.

Andandoli a vedere a confronto, si noteranno poche e semplici differenze che però si adatteranno alle esigenze dei clienti bancari in maniera differente. Questo articolo è una piccola guida per aiutare chi desidera aprire un conto online nella scelta di quello più adatto alla propria persona. Le differenze sono poche e riconducibili non ai costi fissi ma a quelli di natura variabile

Le operazioni, in entrambi i casi, si svolgono online ma anche in filiale, dando la possibilità a chi dovesse riscontrare problemi di ogni tipo, come ad esempio un cambio di connessione internet con conseguente interruzione della stessa, di farsi aiutare da consulenti specializzati vis a vis.

Crédit Agricole

Il canone annuo è pari a 30 euro (3 euro mensili) con una promozione valida solo per gli iscritti nel 2019, che avranno la possibilità di avere il conto gratuitamente. Il tasso del creditore è pari allo 0% e la carta di debito a cui fare riferimento è la maestro Easy Cash, mentre quella di credito, è la famosa Nexy classic o la versione Gold. Il numero di operazioni che è possibile compiere con questo conto è illimitata. Sono sempre gratuiti i bonifici online.

Il prelievo è gratuito in due paesi, Francia e Italia e le imposte di bollo hanno un costo di 34,30 euro ma solo per conti superiori a 5.000 euro. Se bazzicate in entrambi i paesi, è il conto che fa per voi!

Chi possiede il conto corrente online Crédit Agricole, ha diritto anche all’utilizzo di Crescideposito Più.

Un bonifico online, se destinato ad altre banche costa 1 euro;

Se il bonifico viene effettuato verso la stessa banca, ma allo sportello, il prezzo sarà di 2 euro, con un’aggiunta di 0.50 euro in caso in cui la banca a cui viene volto il bonifico fosse differente.

Banca Sella

Questo conto non prevede spese di canone annui ma richiede, come sopra, un costo delle imposte di bollo pari a 34,20.

Le carte in dotazione saranno Cirrus Maestro Basic e la carta Visa o Mastercard classic, rispettivamente di debito e di credito. Entrambe sono a canone gratuite se richieste al momento dell’apertura del conto.

Le spese, anche in questo caso sono pressoché identiche al conto precedente, se non fosse che il prelievo di denaro dal conto Banca Sella, è gratuito solo in Italia.

Il bonifico SEPA risulta gratuito se effettuato per altre banche ma restando nell’unione europea; ad avere dei costi saranno le operazioni allo sportello. 3,25 per i versamenti ad altre banche italiane e 4 euro per quelle verso il resto dell’europa.

In generale, però, si può dire che le operazioni compiute da semplici App a cui i conti saranno collegati, renderà la vita più facile a chiunque desideri evitare problematiche legate alle filiali, nel senso fisico del termine. Ovunque ricada la vostra scelta, le operazioni risulteranno di gran lunga più convenienti e veloci, oltre che facilmente intuitive.

Importante è tener presente che entrambe le banche assicurano massima serietà e sicurezza per il titolare del fondo finanziario e, ovviamente per il fondo stesso.

Cosa serve per aprire un conto online?

Dopo essersi recati (non fisicamente!) sul sito ufficiale della banca, compilare l’apposito modulo tenendo sotto mano l’iban del conto precedente (se ne avevate già uno). Successivamente potrebbe essere richiesta un’autenticazione della vostra identità. A questo punto non vi resta che lasciarvi seguire dalle istruzioni del sito e, in caso di problemi, contattare via e-mail operatori che vi daranno tutte le informazioni necessarie, passo dopo passo!