Chi ha ottenuto un prestito sa che per l’intera durata del piano di rimborso dovrà pagare con puntualità le rate mensili per poter rimborsare il suo debito; può capitare però che il debitore riesca ad entrare in possesso delle somme necessarie per rimborsare tutto in una volta quanto dovuto: è possibile restituire il debito residuo in un’unica soluzione? Scopriamo come estinguere un finanziamento.

Conviene estinguere un finanziamento in anticipo?

L’estinzione anticipata del prestito è una soluzione che chi si trova nella condizione di poterlo fare dovrebbe prendere in considerazione: pagando il debito non ci sarà più il pensiero ricorrente delle rate mensili e poi si evitano di pagare gli interessi e i costi che sarebbero maturati in seguito. Ovviamente, il risparmio è maggiore se l’estinzione avviene con largo anticipo sulla scadenza naturale del piano di rimborso e in alcuni casi il risparmio può essere davvero importante, nell’ordine delle migliaia di euro. Purtroppo in Italia si adottano spesso piani di ammortamento alla francese (ovvero con quote di interesse più alte all’inizio e via via sempre più basse) e in questi casi l’opzione dell’estinzione anticipata potrebbe non essere molto conveniente.

La possibilità di estinguere un finanziamento in anticipo (anche solo parzialmente) è garantita dal comma 1 dell’articolo 40 del Testo Unico Bancario. Per l’estinzione anticipata dei nuovi mutui casa non sono previste penali, mentre negli altri casi la legge autorizza le banche a poterne richiedere una, ma bisogna fare delle precisazioni: se il debito residuo non supera i 10.000 euro l’estinzione è gratuita, mentre per cifre superiori la banca può chiedere una penale fino ad un massimo dell’1% (0,5% se manca meno di un anno alla scadenza del piano di rimborso). Questo discorso è valido per chi restituisce l’intero debito residuo in un’unica soluzione.

Chi invece decide di procedere con un estinzione parziale avrà il vantaggio di pagare in futuro rate più leggere: la scadenza del debito rimarrà invariata, ma l’entità dell’impegno mensile verrà ridotta. In alcuni casi comunque l’istituto di credito può accettare di mantenere le rate dello stesso importo, accorciando proporzionalmente la durata del finanziamento.

Come procedere

Estinguere un finanziamento è un’operazione possibile, ma anche semplice: prima di tutto bisogna comunicare al creditore la propria volontà di pagare anticipatamente il proprio debito, indicando il numero del prestito e la data in cui si intende procedere al pagamento; una volta ricevuta questa comunicazione l’istituto di credito fa i suoi conteggi e comunica il costo totale dell’operazione (considerando capitale, pratiche di chiusura ed eventuale penale). Di norma il rimborso avviene con addebito sul conto corrente e in seguito la banca dovrebbe fornire all’ex debitore il documento che attesta l’estinzione del finanziamento.