Per alcune violazioni specifiche, il Codice della Strada prevede una serie di normative che comportano l’applicazione di una sanzione amministrativa sotto forma di somma di denaro. In alcuni casi, però, la multa monetaria non basta e le conseguenze del mancato rispetto della norma implica anche una conseguenza sul veicolo utilizzato.

In questo caso si parla di sequestro amministrativo, e poiché è regolato da una sua propria normativa a parte, l’Art. 213 cds, la polizia stradale all’atto del rilevamento dell’infrazione sarà obbligata a redigere due verbali separati, uno relativo all’accertamento e uno relativo al fermo/sequestro amministrativo del veicolo.

Il sequestro amministrativo, nello specifico, è un provvedimento sanzionatorio di carattere cautelare, che prevede di prendere in custodia i beni che sono stati strumento o risultato di un illecito amministrativo, o che comunque siano pertinenti all’illecito stesso e quindi utili per l’accertamento dell’infrazione.  Quindi la finalità del sequestro è doppia: da una parte si usa per impedire al trasgressore di utilizzare il bene che è stato strumento o prodotto dell’infrazione (anche al fine di impedire nuove trasgressioni), dall’altra per rendere più agevole l’accertamento definitivo dell’illecito.  Details

Quando una casa ha problemi di umidità, ce lo fa capire con segnali inconfondibili: l’intonaco si stacca dai muri, il legno marcisce, la muffa compare sul soffitto e nei posti più improbabili, i vetri si riempiono di goccioline, i muri si gonfiano scrostando vernice o intonaco. Questo è un problema da non sottovalutare: la presenza eccessiva di umidità, infatti, non solo può recare danni gravi alla casa, ma è anche dannosa per la salute, poiché favorisce dolori reumatici e articolari, ma anche allergie e asma.

Come liberarsi di questo fastidioso problema? La soluzione, in realtà, è più facile di quanto non si possa pensare: basta dotarsi di un deumidificatore, un elettrodomestico di dimensioni non troppo grandi ma dall’utilità enorme.  Serve, infatti, a diminuire il tasso di umidità della stanza in cui è sistemato, trasformandola in acqua distillata: al contrario del condizionatore, quindi, non va ad agire sulla temperatura reale dell’ambiente, ma solo sulla temperatura percepita, che sarà meno afosa proprio perché privata dell’ umidità. Details

Sempre più italiani decidono di rivolgersi alle assicurazioni online. Questa abitudine ormai consolidata è dovuta alla comodità di stipulare polizze direttamente da casa, alla loro chiarezza e soprattutto al risparmio che offrono. Contrariamente a quanto si possa pensare, questa opportunità non riguarda soltanto le assicurazioni auto ma anche quelle relative a veicoli commerciali e industriali. Details

La rigenerazione fap (filtro antiparticolato) è una delle operazioni fondamentali per la corretta manutenzione dei motori diesel, che infatti sono gli unici ad essere dotati di questo dispositivo che permette di limitare al minimo l’emissione delle polveri sottili. Prima di scoprire nel dettaglio in cosa consiste la rigenerazione fap, andiamo a capire che cos’è un filtro antiparticolato: si tratta di un componente dell’auto presente, appunto, solo nei motori diesel, fondamentale perché serve a ridurre le emissioni inquinanti.

Spesso indicato con le sigle DPF o FAP, questo filtro è stato montato appositamente come post-trattamento dei gas di scarico sulle vetture diesel dalla classe Euro 4 in poi. Avendo una funzione così importante, si capisce perché sia così importante mantenerlo pulito, che è proprio quello che fa la rigenerazione fap, pulendo il filtro in modo che non si riempia così tanto da compromettere il funzionamento del motore. Details

Una delle lamentele più frequenti che arriva dagli abitanti dei condomini è quella relativa al rumore proveniente dal soffitto. Se non siete in grandi rapporti con il vicinato, e volete risolvere questo fastidioso problema, la soluzione ideale è quella di procedere all’insonorizzazione del soffitto: in questo modo, andando a isolare la superficie con dei materiali che attutiscono il suono, potrete dire addio a rumori fastidiosi come passo e mobili spostati, musica ad alto volume o altri fastidi che potrebbero interrompere le ore di riposo. In questi casi di convivenza forzatamente ravvicinata, infatti, l’isolamento acustico è la strada migliore per non sentire il chiasso prodotto dagli altri, ma anche per evitare di far percepire il proprio. Details