Cartafreccia è il programma di fedeltà messo a disposizione per la clientela da Trenitalia. Grazie alla sottoscrizione gratuita è possibile accumulare punti viaggiando, ma anche acquistando prodotti e servizi Trenitalia. Cartafreccia richiede una semplice iscrizione online per iniziare sin da subito ad approfittare dai vantaggi promessi. Ma quali sono le caratteristiche di Cartafreccia e come funziona nello specifico? Cerchiamo di scoprirlo insieme!

Cartafreccia: iscrizione e servizi

Il programma fedeltà Cartafreccia è messo a disposizione da Trenitalia per migliorare l’esperienza di viaggio e acquisto da parte di tutta la clientela. Grazie all’iscrizione online a Cartafreccia è possibile accumulare punti viaggiando, oppure durante uno degli acquisti di bene e servizi della compagnia e dei partner associati. Per sottoscrivere il programma fedeltà è sufficiente recarsi all’interno del sito web ufficiale di Trenitalia e ricercare la voce Cartafreccia.

Una volta compilato il forum online, completo di tutti i dati personali richiesti, si otterrà un codice personale immediatamente attivo per la raccolta dei punti e delle agevolazioni dedicate. Accettando i termini per il consenso ai propri dati personali si potrà approfittare anche di ulteriori vantaggi e promozioni realizzate appositamente per ogni cliente di Trenitalia. Grazie alla partecipazione dei partner di Trenitalia è possibile ottenere diversi sconti sull’acquisto di prodotti e servizi quali: eventi sportivi, manifestazioni, fiere e mostre all’interno del territorio italiano.

Punti Cartafreccia: come funzionano

Una volta completata la sottoscrizione al programma fedeltà Cartafreccia e ottenuto il codice personale è possibile iniziare ad accumulare punti al primo viaggio o acquisto. Prima di acquistare il biglietto del treno è sufficiente fornire il proprio codice personale, indispensabile per l’accredito dei punti. Il programma fedeltà Cartafreccia prevede l’accumulo di 1 punto ogni euro speso su Frecce, Intercity, Intercity Notte, Eurocity ed Euronight. Gli abbonamenti di 2° classe/standard possono invece accedere all’accredito di 2 punti premio.

Gli acquisti per viaggiare su Frecce e Intercity prevedono l’accredito di 1 punto ogni 10 km percorsi. Tramite l’acquisto di biglietti e abbonamenti Regionali si possono accumulare accumulare 0,5 punti Cartafreccia. L’accumulo dei punti è valido soltanto per i viaggi effettuati dal titolare della carta fedeltà e non da terzi. Viaggiando su Frecce e Intercity sarà possibile richiedere biglietti, upgrade e carnet omaggio, sfruttando il proprio saldo punti, fino al termine del 28 febbraio 2021, oppure accedere ad uno degli Status Cartafreccia Argento, Oro o Platino, fatta eccezione per i punti abbonamenti.

La sottoscrizione al programma di abbonamento fedeltà Cartafreccia è iniziato il 1 gennaio 2019 e rimarrà valido fino alla scadenza dell’utilizzo dei punti stessi, fissata al 28 febbraio 2021.

Ogni anno il Kurhaus di Merano ospita uno degli eventi più rinomati e conosciuti in campo enogastronomico: il Merano Wine Festival. La manifestazione, tra le più importanti d’Europa, propone diverse degustazioni tra vini e prodotti tipici da assaggiare tra i vari stand. Nei tre giorni dedicati all’evento si trovano anche premiazioni e visite guidate, organizzate da Gourmet’s International.

Merano Wine Festival: eventi e biglietti

Il Merano Wine Festival si è tenuto l’ultima volta dal 8 al 12 novembre 2019, suddiviso in cinque giornate alle quali hanno partecipato circa 11.500. La manifestazione annua si occupa di omaggiare il settore del wine&food grazie ad una serie di eventi e stand dedicati alla gastronomia e ai sapori del vino. La 28^ edizione, conclusa da poco, non ha fatto altro che confermare il grande successo della kermesse enogastronomica.

Al Merano Wine Festival partecipano in ogni edizione produttori internazionali e amanti delle tradizioni unite alla innovazioni e alla ricerca di un wine&food sempre più moderno e raffinato. I nuovi eventi di quest’ultima edizione si sono suddivisi il convegno sull’innovazione, in stretta collaborazione con la piattaforma H-Farm; la Wine Business Forum e una cosiddetta tavola rotonda ispirata al modello del Giappone nel mondo “rosa” del vino e il Merano Wine CityLife.

Per partecipare al Merano Wine Festival è necessario presentare il biglietto d’ingresso, il quale può essere anche sottoscritto preventivamente tramite la piattaforma online. Le giornate dedicate alla manifestazione si dimostrano un’opportunità di avvicinamento anche per i giovani, per l’elaborazione delle nuove idee, punti di incontro tra produttori internazionali e valorizzazione del territorio. La partecipazione del patron Helmuth Köcher porta ogni anno ad un’ampia selezione di case vitivinicole.

La selezione dei vini è il risultato della “The Official Selection”, una ricerca che dura per ben 12 mesi prima di approdare al Merano Wine Festival. A prendere parte alla manifestazione sono anche giornalisti, esperti del settore vinicolo, gastronomico e testate internazionali, il tutto trasmesso anche all’interno dei vari social network. L’ultima edizione si è concentrata anche sulla sfilata ‘Catwalk Champagne’, alla quale hanno preso parte le migliori case champagnistiche.

Come arrivare a Merano e prezzi

Per raggiungere Merano è possibile optare tra: auto, bus, treno oppure aereo, seguendo le indicazioni per la città di Bolzano. I prezzi dei biglietti si dimostrano variabili a seconda delle diverse giornate dedicate al pubblico. Il prezzo medio dei biglietti ammonta a circa 45 euro. Sul sito web ufficiale dedicato alla manifestazione annua è possibile visionare tutti i programmi, i prezzi e le indicazioni stradali.

Listicket è un sito web ufficiale di LIS, Lottomatica Italia Servizi, la società parte del gruppo Lottomatica. Listicket si occupa della vendita dei biglietti online, consegnati direttamente al proprio domicilio. Andiamo ad approfondire insieme, all’interno di questo nuovo articolo, tutto quello che c’è da sapere su Listicket.

Listicket: cos’è e quali servizi offre

Listicket è un sito web parte della società di Lottomatica che si occupa della vendita online dei biglietti. Proprio come molti altri servizi simili anche su Listicket è possibile accedere al sito web ufficiale e scegliere i biglietti relativi allo spettacolo, oppure alle competizioni sportive. Listicket si suddivide difatti in: vendita dei biglietti per gli eventi sportivi come il calcio e altri sport, vendita dei biglietti per mostre, manifestazioni e fiere; vendita dei biglietti per concerti e spettacolo.

Listicket rappresenta la biglietteria online ufficiale sia per la vendita dei biglietti che per gli abbonamenti alle competizioni italiane di calcio di Serie A, B e Lega PRO, oltre ad essere anche la biglietteria ufficiale per la Federazione Italiana Rugby. All’interno del sito ufficiale di Listicket è necessario registrare un proprio account per completare l’ordinazione d’acquisto dei biglietti selezionati.

I sistemi di pagamento supportano la maggior parte delle carte prepagate ricaricabili, con consegna direttamente presso il proprio domicilio tramite corriere. Listicket è anche la biglietteria ufficiale dell’ente Fiera di Roma, della Fondazione BioParco di Roma e del parco divertimenti di ZooMarine. Utilizzare Listicket è semplice, veloce e intuitivo, collegandosi direttamente al portale www.listicket.com.

La registrazione su Listicket prevede anche la possibilità di provvedere alle ricariche telefoniche, in questo caso inserendo sia i nominativi del numero da ricaricare, sia gli estremi della carta con cui si intende effettuare il pagamento. Nonostante diverse lamentele, pubblicate dagli utenti, Listicket non presenta alcun problema di gestione per quanto riguardano gli acquisti legati ai biglietti sportivi o ai biglietti per mostre, concerti e spettacolo.

Le uniche criticità del portale web sembrano riferirsi soltanto ad un ‘limite’ delle ricariche giornaliere, non ancora spiegato dalla società ufficiale e dal centro assistenza di Listicket. Per qualsiasi dubbio o difficoltà nell’utilizzo del sito web è possibile rivolgersi al call center di Listicket. La scelta del miglior posto, per quanto riguardano i biglietti, avviene in maniera automatica al momento dell’ordinazione. Per intestare i biglietti ad un altro nominativo si rende necessario compilare una delega, completa dei dati anagrafici della persona scelta, la quale dovrà mostrare il proprio documento d’identità insieme al biglietto.

La funzione principale di una scopa a vapore è quella di pulire i pavimenti, diversamente da dalla scopa elettrica grazie alla produzione del vapore che consente di pulire e igienizzare, almeno in via teorica, dovrebbe essere in grado di andare a sostituire la classica ramazza, lo straccio e il secchio.

In confronto alle prime scope a vapore arrivate in commercio oggi abbiamo, fortunatamente, dei prodotti che non solo hanno una struttura molto piccola e discreta ma sono molto maneggevoli e di facilissimo utilizzo.

L’utilizzo di questo elettrodomestico, proprio grazie alla sua praticità e al fatto che può garantire una pulizia molto efficace, sta diventando quasi indispensabile in casa, perché pulire con l’ausilio di una scopa a vapore non solo risulta più comodo ma consente anche di risparmiare tempo in quanto non sarà necessario prima spazzare il pavimento e poi riempire il secchio con i detersivi per passare lo straccio, con la scopa a vapore si fa tutto questo utilizzando un solo strumento.

Come si sceglie la scopa a vapore

Una delle caratteristiche di cui tener conto prima di procedere all’acquisto di una scopa a vapore sicuramente è informarsi sul tipo di materiale con cui è assemblata, perché comperare una scopa a vapore fatta di materiali di qualità e soprattutto resistenti ne garantirà la durata nel tempo.

Un altro fattore da non trascurare e la potenza della gettata del vapore, che non viene data solo dai watt ma anche dai numeri di giri al minuto, quindi più potente sarà la gettata del vapore più efficaci risulteranno la pulizia e l’igienizzazione del pavimento di casa.

Per riuscire ad ottenere una pulizia e un igienizzandone ottimale del pavimento il vapore prodotto dalla scopa come minimo raggiungere una temperatura  di 120 gradi, questo può avvenire se la gettata di vapore risulta essere efficace, quindi bisogna assicurarsi che la pressione abbia una potenza tale da poter garantirla questa efficacia, per questo è bene verificare che la scopa a vapore abbia dei limiti non inferiori ai 3 bar e che possano raggiungere i 5 bar.

Infine bisogna anche assicurarsi della classe energetica di appartenenza dell’elettrodomestico, generalmente lo si trova scritto sulla scatola, per avere un risparmio sulla bolletta della luce acquistare una scopa a vapore Eco sarà sicuramente l’ideale, inoltre per avere un ulteriore risparmio è opportuno controllare anche il tempo che l’elettrodomestico impiega per arrivare in temperatura, per fortuna esistono dei modelli che ci impiegano meno di 20 minuti per essere pronti ad essere utilizzati.

Dove si può utilizzare la scopa a vapore

Una delle caratteristiche delle scope a vapore è che per la pulizia dei pavimenti non è necessario impiegare l’utilizzo dei detersivi, inoltre grazie ai 100 gradi di temperatura che può raggiungere il vapore si riuscirà ad igienizzare a fondo le superfici, con un’efficacia del 99,9% non verrà pulito solo lo sporco ma soprattutto verranno eliminati acari e batteri.

La scopa a vapore può essere utilizzata su superfici come pavimenti laminati, di vinile, sul parquet, sulle comuni piastrelle, sul grès porcellanato, sul marmo e anche sulla pietra.

Uno dei problemi più comuni e che incide, negativamente, sulla qualità della nostra vita è il mal di testa. Il mal di testa può presentarsi sotto diverse forme e non sempre ha una causa comune a scatenarlo. Le cause possono essere molteplici e richiedono soluzioni mirate e specifiche.

Non tutti vogliono affidarsi al farmaco e sono alla continua ricerca di soluzioni naturali o rimedi poco invasivi, per cui sarà nostra premura spiegare in questo articolo come scegliere il miglior rimedio naturale al vostro problema. Innanzitutto occorre individuare la tipologia di mal di testa in base alla localizzazione e l’intensità del dolore, fatto ciò sarà possibile trovare il rimedio adeguato.

Mal di testa comune o cefalea primaria

Se la tua è una cefalea classica la causa potrebbe essere la mancanza di sonno, la disidratazione, la fame o una cattiva digestione e dunque potresti iniziare bevendo dell’acqua, mangiando un boccone e affidandoti ad un buon riposo. È altresì appurato che il buio aiuta ad alleviare il mal di testa poiché alcuni tipi di luce stimolano aree del cervello preposte alle risposte emotive e fisiologiche di ciò che ci circonda.

In nostro aiuto, per facilitare il decorso del dolore, potrebbero accorrere tisane o estratti di piante della famiglia delle asteraceae (camomilla, partenio, assenzio, ecc) che oltrea inibire le molecole infiammatorie ci aiutano a produrre serotonina. Zenzero, olio essenziale di menta e lavanda sortiscono, anche se con modalità differenti, un effetto rilassante e analgesico simile.

Cefalea a grappolo

La cefalea a grappolo è una delle forme più gravi di cefalea con dolore intenso e spesso con attacchi acuti intermittenti in diverse aree del cranio. Tra i fattori scatenanti è stato individuato una disfunzione dell’ipotalamo che regola l’orologio biologico e giustifica, dunque, il perché questo tipo di cefalee siano anche stagionali o periodiche. Tra i rimedi naturali più comuni troviamo caffè e limone che contrastano la vasocostrizione, tipica delle cefalee, favorendo un afflusso di sangue adeguato al cervello. Altri vasodilatatori naturali sortiscono lo stesso effetto alleviando la pressione cranica e di conseguenza il dolore.

Una passeggiata all’aria aperta, in aree verdi e pulite, potrebbe altresì favorire la riduzione del dolore sfruttando il maggior afflusso di sangue e ossigeno alle parti interessate. La cefalea a grappolo non va sottovalutata e se persiste è opportuno consultare un medico che valuterà la gravità del vostro problema.

Cefalee muscolo tensive

Le cefalee muscolo tensive sono in forte aumento nella popolazione e tra queste possiamo elencare i mal di testa provocati da artrosi cervicale, sinusite o tensioni muscolari del trigemino o di altri muscoli facciali e del cranio. Prima di ricorrere a qualsiasi rimedio è opportuno praticare dello stretching per aiutare i muscoli a rilassarsi o a ritornare in una posizione più naturale.

Fatto ciò, massaggiare l’area interessata con estratti di piante antinfiammatorie come l’arnica o l’artiglio del diavolo potrebbe alleviare il tuo dolore e riscaldare i muscoli interessati che lo provocano. Un altro rimedio semplice ed efficace è quello di riscaldare l’area interessata: a tal proposito, ad esempio, si può coprire il collo con un tessuto riscaldato o semplicemente con un bagno o una doccia calda.

Accompagnare queste pratiche con delle tisane rilassanti potrebbe rendere più efficaci questi rimedi e bloccare l’insorgere del problema in futuro. Per la sinusite, ad esempio, è consigliato annusare un panno imbevuto d’aceto o berlo mescolandolo con dell’acqua.

È doveroso precisare che per mal di testa persistenti e continui e sempre meglio rivolgersi al vostro medico per scongiurare la presenza di patologie o problemi gravi.