Gli attacchi cardiaci e i collassi del cuore sono una delle principali cause di morte nel mondo. Attualmente sono al vaglio delle normative in grado di procurare dei dispositivi che possono poi essere utili per riuscire a limitare questi fenomeni.

I defibrillatori sono di facile utilizzo e se usati tempestivamente, si è in grado di garantire un valido supporto ad un soggetto che sta avendo dei problemi al cuore. Da qualche anno, in molte località turistiche e di mare, si possono notare delle colonnine che hanno questi dispositivi. Nel 2019 essi sono stati usati in diverse occasioni e questo ha concesso un supporto immediato agli utenti colpiti da malesseri cardiaci.

I risultati hanno poi portano a sviluppare e studiare una legge per le scuole. Molti istituti si sono adeguati alla richiesta o obbligo di legge di avere dei defibrillatori interni, completi poi di istruzioni e facile accesso.

Sono obbligatori nelle scuole?

L’incomprensione principale che hanno molte persone, specialmente i genitori che mandano i propri figli a scuola, è quello di non capire come mai in alcuni istituti essi sono già presenti ed in altri no.

Come accennato prima ci sono tanti istituti che si sono adeguati alla normativa ini vigore, ma è vero che la normativa che obbliga ad avere dei defibrillatori “scolastici” ha dato tempo fino al 31 dicembre 2025. Questo lasso di tempo è stato concesso sia per motivi tecnici che per motivi economici. Inoltre ci sono istituti che devono cambiare sede e questo vuol dire che non si ha intenzione di spendere del denaro per creare strutture tecniche se poi alla fine ci si deve spostare o trasferire e rifare tutto di nuovo.

Cosa ci dicono le normative per i defibrillatori nelle scuole

La normativa che interessa direttamente i defibrillatori negli istituti scolastici dichiara che essi devono avere al loro interno dei dispositivi automatici e semiautomatici, di facile accesso, presso le scuole e università. Ovviamente poi sono stati inseriti anche altri ambienti ad uso pubblico, ma ci concentriamo su questa.

Tuttavia il DDL prevede che c’è tempo per l’adeguamento alla legge entro il 31 dicembre 2025.

Defibrillatori: sono utili?

Esistono diverse tipologie di defibrillatori che sono professionali, usati direttamente da medici e poi da professionisti sanitari, ma perfino quelli che sono utilizzabili dal privato cittadino.

Infatti è per questo che è i modelli che verranno inseriti all’interno delle scuole saranno con programmi automatici o semiautomatici, cioè in grado di rilasciare una determinata quantità di elettricità.