Il Ristorante Bice a Milano non ha bisogno di alcuna presentazione: è semplicemente un’istituzione milanese e, per estensione, italiana.
In questo incredibile ristorante infatti non hanno deliziato le proprie papille gustative solo grandi personaggi italiani del cinema, dello sport, della moda e dello spettacolo in generale.

Da Bice hanno cenato anche alcune delle più grandi star del jet set americano ed internazionale. Bice è una tappa obbligatoria per i grandi personaggi internazionali che arrivano a Milano e la città meneghina si sa che è sempre ricca di affascinanti presenze.

L’ambiente interno

Entrare dentro il ristorante Bice è già di per sé un’esperienza ricca di fascino e glamour. Gli ambienti sono sempre eleganti, raffinati e ricchi di preziosi dettagli. Il pavimento, i quadri, i decori… ogni oggetto nel ristorante ricorda una storia e infonde calore a chi l’osserva.

La cucina

I piatti del ristorante Bice hanno assunto ormai una connotazione quasi mitologica, perché è bene specificare che questa attività è entrata nella scena milanese quasi un secolo fa! Il menu è costituito da piatti che provengono da differenti tradizioni: a prevalere è senz’altro la tradizione tipicamente toscana, soprattutto con piatti come la ribollita, la pasta e fagioli, e le cervella fritta con fiori di zucca, ma non mancano piatti tipicamente milanesi come il risotto con l’ossobuco.

Ma trovano posto anche le tradizioni culinarie tipicamente del sud Italia considerate anche le origini baresi dello chef Vincenzo Mazzone. Il piatto più famoso del ristorante Bice sono probabilmente le “pappardelle al telefono”, ma il vero segreto dei sapori di Bice è che la panificazione e la lavorazione delle paste fresche avviene artigianalmente nel ristorante stesso.

La storia del ristorante

La storia del ristorante Bice è così preziosa che abbiamo voluto aggiungerla in ultima analisi per darle tutto lo spessore che merita.
L’attività fu fondata da Beatrice Mungai, detta appunto Bice. Le origini sono già chiare dal soprannome: Toscana, Ponte Buggianese, provincia di Pistoia. Bice Mungai, una volta trasferita a Milano, apre la sua prima osteria in via San Pietro all’Orto e subito stabilisce un rapporto indissolubile con la clientela milanese.

Nel 1939 l’attività si trasferisce in via Borgospesso ed in breve entra nel mito: non esiste personaggio dello spettacolo, del calcio della moda, della finanza… in Italia ed anche all’estero che non abbia varcato quella porta.
L’amatissima Beatrice Mungai, detta Bice, si è spenta nel 1996 ma la sua eredità spirituale è stata raccolta dalle nipoti: Roberta e Beatrice Ruggeri e dal già citato chef Vincenzo Mazzone.

Nonostante il trascorrere degli anni, ancora oggi quando qualche cliente affezionato parla del ristorante Bice, non ci sono dubbi: “Servizio splendido, alta qualità dei prodotti, cucina semplice e ambiente caldo ed accogliente”. Queste sono le osservazioni più frequenti di chi conosce il ristorante Bice. La tradizione è salva.

Dove si trova e come si arriva

Cercare il ristorante Bice a Milano è facile perché tutti sanno indicarvelo, come fosse un monumento. La zona è quella estremamente preziosa e piena di fashion di Montenapoleone, in via Borgospesso, al numero 12