Nella categoria dei pesci bianchi, ovvero i pesci con carne magra, si possono includere merluzzi, dentici, sogliole, orate, saraghi, triglie, cernie, rane pescatrici, platesse, etc. Ma quali sono le loro proprietà?

Le proprietà

Questo tipo di pesce si distingue da quello azzurro, perché a differenza di quest’ultimo contiene meno grassi, soprattutto quelli saturi, ed è ricco di proteine, vitamine B6 ed E, iodio e selenio. Oltre a questo, può aiutare ad assorbire il ferro, consumato nel medesimo pasto, ad eccezione di quello presente nella carne.

Ovviamente, le proprietà variano a seconda del pesce. In un etto di dentice, ad esempio, sono presenti 101 calorie, e contiene il 66 % di proteine, il 31 % di grassi ed il 2 % di carboidrati.

La rana pescatrice, invece, che è la più calorica tra tutti i pesci bianchi, contiene per l’89 % di proteine, il 7 % di grassi ed il 4 % di carboidrati.

Perché il pesce bianco fa bene

Oltre a poter essere inserito in una dieta dimagrante, il pesce bianco è adatto sicuramente anche ai bambini, in quanto è più digeribile. Bisogna, tuttavia, fare attenzione alle dosi, e in una dieta bilanciata  non dovrebbe superare le tre volte alla settimana.

I pesci bianchi hanno un alto contenuto di proteine, importanti per rigenerare e rafforzare i tessuti del corpo, compresi i muscoli (il che lo rende adatto per la dieta degli sportivi), coagulare il sangue, e favorire la crescita di capelli ed unghie più forti.

Senza contare che le proteine aiutano la produzione di ormoni, che possono ad aiutare a regolare il funzionamento del corpo umano.

Come cucinare il pesce bianco

Naturalmente, perché il pesce faccia bene, è importante anche sapere come cucinarlo correttamente. In una dieta salutare, una cottura come la frittura è da evitare. La maggior parte dei pesci bianchi si possono cucinare tranquillamente alla griglia o in umido. Con la cottura al vapore si rischiano di perdere alcuni principi nutritivi, come le vitamine (che non solo molte in questo tipo di pesce) e i sali minerali.

Le carni più pregiate, delicate e saporite, sono sicuramente quelle dei branzini, delle orate, dei rombi, delle spigole e dei dentici, che si possono preparare in maniera sfiziosa ed originale. Si possono preparare al cartoccio, aggiungendo degli odori, oppure alla griglia, accompagnati a delle salse.

Uno dei piatti di pesce più famosi, è sicuramente la sogliola alla mugnaia, in cui il pesce viene irrorato di limone, ricco di vitamina C (che sicuramente può aiutare a compensarne la carenza nel pesce).