Alonso fa la voce grossa: 105 milioni per restare in Ferrari

alonsoAnche e non c’è nulla di ufficiale sembra sempre più realistico quanto riportato dal quotidiano “Bild”: Fernando Alonso starebbe trattando con la Ferrari un rinnovo da 105 milioni di euro di ingaggio fino al 2019. Una cifra da capogiro che può far girare la testa a tutti noi “comuni mortali” costretti a inventarci di tutto e di più per arrivare alla fine del mese.

Secondo le indiscrezioni, infatti, Alonso, che ha in essere un contratto fino al 2016 da 18 milioni a stagione, starebbe trattando un nuovo contratto triennale fino al 2019 a circa 35 milioni l’anno. Un aumento record che, se confermato, significherebbe raddoppiare il proprio reddito.

Secondo quanto riportato da “la repubblica” Alonso sarebbe uno degli sportivi più pagati della storia superando sia Michael Scumacher che si dovette accontentare, si fa per dire, di 25 milioni l’anno ma anche gli strapagati giocatori dell’NBA Kobe Bryant (36 milioni) e LeBron James (32 milioni).

Ovviamente ora tutti si aspettano di vedere confermate queste voci ma quello che appare è che Alonso pretenda un ingaggio record per legarsi alla Ferrari presumibilmente fino a fine carriera. D’altronde lo spagnolo aveva espresso, più volte il proprio malessere per non avere un’auto davvero competitiva. Alcuni ipotizzano che il pilota abbia deciso, quindi, di provare a chiedere molto di più proprio per l’incertezza che la Ferrari possa tornare ad essere competitiva per il mondiale.

Quello che è certo è che alla Ferrari vorrebbero tenersi stretto Alonso se non altro per gli alti introiti degli sponsor che la sua permanenza alla Ferrari potrebbero assicurare. Soldi che in una formula uno sempre più competitiva potrebbero rendere quasi “conveniente” pagare un ingaggio i 105 milioni di euro in 3 anni.

Calcoli che in Ferrari sanno fare nel migliore dei modi perchè altrimenti, per quanto possa essere considerato Alonso un campione, di piloti (più economici) bravi e vogliosi di guidare l’auto più prestigiosa del mondo ce ne sarebbero diversi!